Software Industria 4.0: come collegare i tuoi macchinari industriali
About Us

Siamo una software house indipendente, e da sempre ci impegniamo per realizzare app e web app user-oriented.

Software Industria 4.0: come collegare i tuoi macchinari industriali

Cos'e` il Piano nazionale Industria 4.0

Il Piano Nazionale Industria 4.0 è stato introdotto dal Governo Renzi, in particolare dal Ministero dello Sviluppo Economico, nel 2016.

Il Piano è composto da una serie di provvedimenti, il cui obiettivo è quello di incentivare lo sviluppo dell'industria 4.0 per mezzo di investimenti privati.

Per mezzo di agevolazioni e sgravi fiscali, il piano vuole premiare le aziende che investono in ricerca e sviluppo, soprattutto le micro, piccole e medie imprese e le startup innovative.

Le misure previste dal Piano nazionale Industria 4.0

Tra i molti provvedimenti previsti dal Piano Industria 4.0, tre sono quelli a maggior impatto sull'industria 4.0 italiana:

Il superammortamento e l'iperammortamento hanno come scopo quello di favorire, per mezzo di agevolazioni fiscali, l'acquisto di nuovi beni strumentali o macchinari ad alto contenuto tecnologico.

Dal 2022 sia l'iperammortamento che il superammortamento sono stati sostituiti da un credito d'imposta calcolato sulla base del costo del bene acquistato, come previsto dal piano Transizione 4.0, in continuità con il Piano Nazionale Industria 4.0.

La Sabatini ter (ora “Nuova Sabatini”) garantisce finanziamenti a tassi agevolati e a tasso zero allee PMI che acquisteranno nuovi macchinari e investiranno in innovazione. Allo stesso modo, per gli investimenti privati nel capitale delle PMI e delle startup innovative prevede detrazioni fiscali con aliquota del 30%.

L'obiettivo del PNI 4.0 è dunque quello di investire 13 miliardi di euro e di smuovere capitali privati per almeno 24 miliardi di euro su innovazione e ricerca.

Gli sgravi sono previsti anche per chi investe in sviluppo sfruttando centri di ricerca esterni alle strutture dell'azienda, come ad esempio le università.

I benefici

Il beneficio principale del PNI 4.0 è dato dalla possibilità di acquistare nuovi macchinari e innovare la linea di produzione, nonchè di ridurre nel tempo il gap tecnologico che separa le PMI e le startup italiane da analoghe realtà produttive europee.

I collegamenti di dati tra macchinari e gestionale

Il Piano Nazionale Industria 4.0 si concentra in particolare sulla interconnessione e la multimedialità per gestire e ottimizzare i processi produttivi e di approvvigionamento. Quello che si richiede è la connessione dei macchinari: tutti i dispositivi devono poter elaborare e ottimizzare i dati in tempo reale, permettendo dunque anche un controllo integrato sull'intero processo produttivo.
Insomma: investire in macchinari nuovi non è sufficiente. Il requisito fondamentale per essere parte del Piano Nazione Industria 4.0 è che ogni macchinario sia connesso al sistema produttivo. Lo scopo è, insomma, quello di portare la produzione industriale del Paese ad un alto grado di interconnessione. L'interconnessione è intesa sia fra diverse aziende che fra diversi attori della catena produttiva. Ma, in che modo ciascun macchinario deve essere connesso?

Gli obiettivi sono, più specificamente:

In particolare, l'interconnessione ai sistemi informatici di fabbrica viene soddisfatta se:

In sostanza, ogni macchina deve possedere un sistema collegato con la rete aziendale esistente, così come con alcuni altri apparati ad hoc.

Dotarsi degli strumenti adeguati

Le esigenze dell'industria 4.0 presuppongono il dotarsi di strumenti, hardware e software, che ne soddisfino le richieste.

Essi devono essere in grado di integrare le tecnologie più recenti nell'ambito dell'automazione e del cloud in soluzioni in grado di servire la fabbrica intelligente, nelle sei aree previste dal piano:

IMD Connect: una collaborazione vincente con l'Industria 4.0

Il nostro PC industriale è concepito per rispondere a tutte le esigenze dell'Industria 4.0 e sfrutta le tecnologie più innovative per garantire affidabilità ed efficienza ai suoi fruitori.

In particolare, dal punto di vista squisitamente tecnico, esso:

Dal punto di vista della dimensione dell'investimento da effettuare, inoltre, abbiamo previsto un costo fisso per macchina e l'assenza di qualsiasi canone ricorrente.

In questo modo, riusciamo a garantire a chi si affida alla nostra professionalità un prodotto che corrisponde perfettamente alle esigenze dell'Industria 4.0, sia dal punto di vista squisitamente tecnologico, che dal punto di vista economico.

Scopri come possiamo aiutarti

Se anche tu vuoi collegare i tuoi macchinari industriali ai sistemi di gestione, risparmiando tempo ed aumentando il controllo sui processi di produzione, allora sei nel posto giusto!

Compila il form qui sotto per ricevere una consulenza gratuita da parte di uno dei nostri tecnici esperti: sapremo indirizzarti verso la soluzione migliore per la tua azienda.

A presto!


Fonti:
Ministero dello Sviluppo Economico

Investimenti in beni strumentali nuova sabatini Transizione 4.0




di

Filippo Biasiolo


Pubblicato il 03/10/2022.

Altro in incentivi aziende